news

Procede a pieno regime l'organizzazione del prossimo evento di scollinando, che avrà luogo domenica 1 ...

[[leggi]]

A gennaio 2010 esce la prima pubblicazione “scollinando”, stampata in 10'000 copie e distribuita nelle bucalett ...

[[leggi]]
 

Focus 2017: Massagno – Savosa – Vezia

Un percorso circolare ampio di circa 3 ore di passeggiata, raccorciabile in anelli più brevi.

Questo itinerario si può iniziare dove si vuole lungo il percorso e prenderne la direzione che si preferisce, seguendo la segnaletica; permette in poco tempo di passare da centri urbani a zone agricole, da boschi ad edifici storici, il tutto restando tra i Comuni di Massagno, Vezia e Savosa.

Ad esempio si può partire dal Centro Sportivo Valgersa, passare dalla stradina pedonale fino a raggiungere il liceo. Si prosegue quindi verso la zona agricola di Vezia: una facile passeggiata nel verde, anche se a pochi passi dal centro abitato e dall’autostrada. Si risale quindi in paese, dal lato di Cadempino, raggiungendo la storica Villa Negroni, con il suo Parco curato che invita ad una pausa prima di proseguire. Una volta giunti in prossimità del nucleo, si può decidere di ritornare verso il punto di partenza passando dal Centro Civico, oppure utilizzando il sottopassaggio si transita davanti alla chiesa parrocchiale, alle scuole e si sale quindi verso l’Oratorio di S. Martino, anche passando in parte da un sentiero nel bosco. L’Oratorio è situato su un poggio dal quale si domina la regione. Ai piedi del promontorio sull’altro lato si incontra il biotopo di importanza nazionale di S. Martino, dove vale la pena fermarsi un attimo nella natura.

Inizia poi la discesa verso Savosa. Una volta raggiunta la strada cantonale si può decidere nuovamente di far ritorno direttamente al punto di partenza, oppure di proseguire verso Savosa Paese, passando dalle scuole e dal Municipio. A questo punto il percorso si allontana dal traffico e in pochissimi minuti ci si ritrova in un avvallamento di campagna, con la collina di Rovello da un lato e la collina di Savosa Paese dall’altro. All’incrocio si sale verso il Paese, attraversandone la piazzetta, e proseguendo poi verso il Parco Vira, sconfinando per un breve tratto in territorio di Porza. Anche questa zona residenziale è molto piacevole per una passeggiata. All’entrata del parco, è consigliata una tappa a S. Maurizio, dove c’è un’antica Cappella e Masseria, oltre ad un piccolo cimitero dominato dalla tomba della Contessa Maraini che è stata progettata dall’Arch. Chiattone.

Il percorso continua tramite un facile sentiero pianeggiante nel bosco fino a raggiungere il nucleo di Rovello. Da qui si continua salendo le scale verso il Parco Tre Pini che una volta raggiunto sulla sommità della collina, offre un’incantevole panorama sul lago di Lugano. Si ridiscende poi verso il centro di Massagno attraverso una bella zona residenziale collinare. Ad un certo punto si offre la possibilità di andare direttamente alla Chiesa Parrocchiale, ma noi consigliamo di girare a sinistra facendo una breve deviazione che passa dal nucleo storico di Gerso. Da qui, dopo aver attraversato la strada cantonale, si passa accanto al Municipio e dall’altro centro caratteristico attorno alla nuova Piazza Santa Lucia, per poi arrivare alla chiesetta della Madonna della Salute. A questo punto attraverso il Parco Ippocastano si raggiunge la scuola di Massagno e poi la Chiesa, prima di far ritorno al punto di partenza.  

Crediti